VILLA DEL CARDINALE
DINTORNI

STORIA

Villa del Cardinale, antico Casino di Caccia sorto sulle rovine di una villa patrizia, si staglia sul punto più alto del cratere del Lago Albano, riservando ai suoi visitatori una vista incomparabile.

Fra i numerosi reperti di epoca classica rinvenuti nella proprietà, una menzione particolare va al sepolcro rupestre attribuito al Console Gneo Scipione Ispalo (176 a.C.). Il sepolcro, scavato in una parete di roccia a picco sul lago, è caratterizzato da una facciata monumentale scolpita, in cui figurano dodici fasci littori che inquadrano una sella curule.

La Villa fu edificata nel 600 per volontà del Cardinale Gerolamo Colonna e, ancora oggi, presenta i peculiari tratti architettonici del tardo Rinascimento con commistioni manieriste. A testimoniarlo sono l’ingresso a tre a archi di fronte al Giardino all’italiana e l’atmosfera intima e raccolta degli interni in contrasto con l’apertura e la visuale degli spazi esterni: una dicotomia tra luce e ombra, anima e ratio, tipicamente seicentesca.  

Il primo fruitore della dimora fu Egidio Colonna, fratello minore del Cardinale Gerolamo e protagonista di un episodio a cui il Manzoni si ispirò nei Promessi Sposi. Si narra infatti che il Principe Egidio, al tempo Carlo, cambiò nome e prese i voti dopo aver ucciso il Principe Caetani, suo acerrimo nemico, e che il Manzoni trasse spunto dalla vicenda nel dare vita al celebre personaggio di Fra Cristoforo.

Grazie all’anima gaudente di Egidio Colonna, Villa del Cardinale divenne presto luogo di grandi Eventi organizzati in onore della Corte pontificia di Castel Gandolfo. Tra i primi illustri ospiti della Villa figurano infatti alcuni dei Papi che si susseguirono nel 600.

Villa-Del-Cardinale-Rocca-di-Papa-la-villa-19
Villa-Del-Cardinale-Rocca-di-Papa-esterni-05

ATTRAZIONI TURISTICHE

Dal 2014, un importante progetto di valorizzazione promosso dallo Stato Pontificio permette a milioni di visitatori da tutto il mondo di accedere al Palazzo Papale e alle Ville Pontificie, entrambi chiusi al pubblico per secoli.

Il Palazzo e le Ville costituiscono un vero fiore all’occhiello dell’intera area di Castel Gandolfo, Albano e dintorni; in particolare le seconde: un autentico giardino monumentale con un’estensione superiore a quella della Città del Vaticano (66 ettari contro 44).

Di grande interesse storico per i reperti di origine romana perfettamente conservati, le Ville offrono ai propri visitatori un paesaggio che, aprendo lo sguardo alla Cupola di San Pietro visibile in lontananza, si alterna fra pioppi e lauri, fra giardino di campagna e giardino all’italiana, impreziosito da statue e ninfei (da non perdere Il Giardino degli Specchi con la Fontana di Nettuno).

Passeggiando per le Ville si avrà inoltre la possibilità di apprezzare la Fattoria Pontificia, da cui provengono i prodotti agricoli della mensa papale, con un punto vendita molto conosciuto.

Nel cuore de borgo di Castel Gandolfo, sorgono il Palazzo Apostolico con l’annesso Museo dei Papi; ora sarà possibile visitarli e ammirare sia il balconcino dell’Angelus che le 6 sei sale dello spazio museale fra stole papali, piviali, corporali, faldistori e quadri.

È consigliabile prenotare con qualche settimana di anticipo tramite il sito: 
www.museivaticani.va

ATTIVITÀ

ITINERARI A PIEDI – TREKKING
Il periplo del Lago Albano, lungo circa 10 Km, vi consentirà di visitare il Ninfeo Dorico e il Ninfeo Bergantino, anticamente inglobati nella Villa imperiale di Domiziano, e l’Emissario del Lago, straordinaria opera d’ingegneria idraulica di epoca romana.

SPORT ACQUATICI
Castel Gandolfo è adagiata sul ciglio del cratere che circonda il Lago di Castel Gandolfo, dove è possibile praticare gli sport acquatici canoa, windsurf, kayak e pesca.

EQUITAZIONE
Il Centro Ippico, nel cuore dei Pratoni del Vivaro, è internazionalmente rinomato e costituisce un punto di riferimento per tutti gli appassionati delle diverse discipline dell’equitazione: salto a ostacoli, concorso completo, dressage e endurance.
Gran parte della zona è occupata dal Centro Equestre Federale, che vanta dei percorsi di cross country invidiati da tutto il mondo.

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO